Approfondimenti | 9 Luglio 2019

Caldo e Piaghe da Decubito
Il tanto amato caldo estivo è arrivato, forse in maniera fin troppo violenta ma come da stagione, sapevamo che sarebbe arrivato il momento delle sudate, del tenersi sempre ben idratati e del non uscire nelle ore più calde della giornata.

L’estate porta con sé anche un altro problema che tocca in particolare gli anziani allettati: le piaghe da decubito.
Caldo e piaghe da decubito non sono per niente amici in quanto la sudorazione abbondante, in particolare se il paziente si trova allettato su presidi non idonei, favorisce la formazione di piaghe da decubito e ne rallenta l’eventuale guarigione in caso siano già presenti.

Per questo l’arma migliore per combattere il connubio estivo tra caldo e piaghe da decubito
resta il dotarsi delle regole base di prevenzione e cura ma anche dei giusti presidi per la guarigione.

Ecco di seguito alcune regole base per affrontare e meglio ancora prevenire l’eventuale insorgere di problematiche.

Caldo e piaghe da decubito: le 5 regole base

Innanzitutto non vanno dimenticate le 5 regole di base per la prevenzione e la cura delle piaghe da decubito:

  • periodico cambio di posizione del paziente
  • l’igiene non aggressiva della pelle
  • un regime dietetico adeguato
  • attenzione alle patologie del paziente
  • utilizzo di presidi specifici

I presidi devono essere dispositivi di qualità che favoriscano la traspirazione e moderino la pressione sulla pelle.
Per questo è importante dotarsi del giusto presidio.

Paziente allettato

Se il paziente è completamente allettato bisogna dotarsi di un materasso antidecubito.
Ne esistono di due tipi: dinamici e statici. Ad uso casalingo è perfetto un materasso statico che allevi la degenza e permetta alla pelle di traspirare.

Med Up di Service Med è un materasso bi-modulare a 3 zone differenziate (testa, tronco, talloni) indicato per pazienti a basso rischio che previene le lesioni da decubito.

In alternativa, se si cerca un dispositivo più maneggevole che si concentri solo sulla zona sacrale sempre a paziente disteso, il Purap è un cuscino antidecubito specifico per la prevenzione e la cura delle ulcere nella zona sacrale che sfrutta una nuova tecnologia di 3D Flotation.

Paziente a Mobilità Ridotta

Nel caso di pazienti a mobilità ridotta cioè in grado di alzarsi o che si muovono in sedia a rotelle allora il dispositivo può essere solo locale.
Infatti, la zona con una maggior incidenza di formazione di lesioni da pressione è la zona sacrale.

Anche in questo caso consigliamo di dotarsi di dispositivi validi: spesso troviamo online dispositivi che non hanno la minima certificazione per le piaghe da decubito e che, come ripetono spesso i nostri clinici, tendono ad aggravare il problema invece che risolverlo.

I dispositivi validi sono presidi medici e di seguito ve ne proponiamo alcuni

Cuscino Repose è la soluzione portatile per la prevenzione e la cura delle ulcere da decubito (fino al grado 2) studiato per sedie statiche dotate di braccioli.

La versione Care Sit – Repose è stata invece sviluppata appositamente per le sedie a
rotelle statiche o dinamiche.

Se le indicazioni vengono seguite, caldo e piaghe da decubito possono non essere un
problema.