News | 7 Maggio 2018


I dispositivi medici detraibili 2018 rientrano tra le spese che possono essere portate a detrazione dalla dichiarazione dei redditi 2018. Tra i dispositivi medici detraibili sono inseriti anche i materassi antidecubito, per i quali il contribuente può fruire della detrazione fiscale IRPEF pari al 19%.
In questo articolo spieghiamo dettagliatamente come beneficiare di questa agevolazione.

Dispositivi medici: cosa sono?

Con il termine dispositivo medico vengono indicati tutti quegli strumenti (dispositivi, impianti, software o altri prodotti) aventi finalità diagnostiche e/o terapeutiche, di prevenzione, controllo, attenuazione o compensazione di una malattia, ferita o handicap.

Sono considerati dispositivi medici tutti quei prodotti realizzati quindi per i seguenti scopi:

  • Diagnosi, prevenzione e controllo, terapia e attenuazione di una malattia, di una ferita o di un handicap;
  • Sostituzione o modifica dell’anatomia di una parte del corpo o di un processo fisiologico;
  • Dispositivi diagnostici in vitro.

L’elenco dei dispositivi medici è pubblico e disponibile sul sito del Ministero della salute all’indirizzo http://www.salute.gov.it.

Quali sono i dispositivi medici detraibili nel 2018?

Tra le spese che i contribuenti possono portare a detrazione fiscale dalla dichiarazione dei redditi 2018, tramite modello 730 2018 o modello Unico 2018, ci sono le spese sanitarie nelle quali rientrano i dispositivi medici detraibili.
Secondo la legge italiana, le spese dispositivi medici sono detraibili al 19% sia che siano effettuate a nome del contribuente o per conto del familiare a carico.

Per l’importante funziona svolta a livello di prevenzione, attenuazione e controllo di ferite e malattie, tra i dispositivi medici detraibili nel 2018 sono presenti anche i materassi ortopedici e antidecubito.

I materassi ortopedici e antidecubito: dispositivi medici

Un Materasso è considerato un “Dispositivo Medico CE in Classe 1” quando le materie prime utilizzate sono state sottoposte a test da laboratori esterni certificatori, e quando il sistema di costruzione è stato protocollato, sino ad ottenere la marcatura CE, e la
classificazione di materasso “antidecubito”.

Il Dlg 46/97 definisce il materasso antidecubito un dispositivo medico atto a prevenire e curare le eventuali lesioni che si formano sulla pelle quando la persona, a causa di diverse patologie, è costretta a restare per molto tempo a letto.
La sua è un’azione specifica in grado di ridurre la pressione di contatto, di ridurre l’attrito e lo stiramento, di aiutare a mantenere una posizione corretta e di disperdere il calore e l’umidità che normalmente si forma a contatto con la superficie.
Proprio perché si tratta di un dispositivo medico e dunque ad uso terapeutico, la legge consente di fruire della detrazione fiscale del 19%.

Qual è la documentazione necessaria alla detrazione fiscale?

Per usufruire della detrazione fiscale del 19% è necessario fornire la seguente documentazione:

  • Prescrizione su carta intestata del medico curante (e/o specialista), più dettagliata possibile, in cui il sanitario attesta lo stato di salute del cliente, la patologia comprovata, e pertanto la necessità di dover usufruire di un materasso che sia Dispositivo Medico CE in Classe 1;
  • Certificazione del produttore, che attesta che il materasso sia incluso nell’elenco di cui al D.M. n° 332 del 1999, e sia pertanto “antidecubito”;
  • Fattura intestata al contribuente cui si riferisce la spesa, con data successiva a quella della prescrizione.
  • Questa documentazione deve essere conservata con la dichiarazione dei redditi per almeno 5 anni. In buona sostanza, la qualifica di Dispositivi Medici di Classe 1 “antidecubito” e la loro marcatura, permette a questi modelli di beneficiare della detrazione di imposta per spese sanitarie (art. 15 comma 1, lettera C del TUIR).

Come già anticipato, la spesa sostenuta per l’acquisto di tali prodotti, potrà essere detratta come spesa sanitaria per un ammontare pari al 19% (per la parte che supera la franchigia di euro 129,11 da applicarsi sull’ammontare complessivo di tutte le spese sanitarie sostenute) nella dichiarazione dei redditi che riguarda il periodo di imposta al quale si riferisce l’acquisto.

I materassi antidecubito Service Med

Grazie alle loro funzionalità e alla qualità della realizzazione, i materassi antidecubito Service Med hanno ottenute le certificazioni necessarie ad essere inclusi tra i dispositivi medi e godono della detrazione del 19% dalla dichiarazione dei redditi 2018 tramite modello 730 o modello Unico 2018.